8 consigli utili per vincere Startup Weekend Bari

by

Bari Startup Weekend sarà il 3° appuntamento con le giovani idee del Sud Italia.

Tre giorni da non perdere per innovare, incontrare talenti, lavorare con mentori e giudici… formidabili!

E’ con Startup Weekend che sono state lanciate idee come Go War, Qurami, Save the Mom, Mindigno, Tassa.li, Milkplease,… (un’infinità) tutte startup che stanno conoscendo il successo mediatico e di mercato e che hanno già raccolto fondi, incubazioni e accellerazioni in tutta Italia!

E l’opportunità non è solo quella di creare il proprio prodotto o testare il business che avete in mente, Startup Weekend è molto di più, è l’occasione per imparare a trovare un team perfetto, pianificare gli obiettivi, pensare, elaborare e …vincere in sole 54h!

 

Qui di seguito alcuni suggerimenti per essere preparati e capire fino in fondo cosa è meglio fare, grazie ad un riadattamento di un post di Aaron Stannard:

  • Non hai bisogno di una demo totalmente funzionante:

Non puntate a creare il prototipo perfetto, è deleterio per la presentazione (nel caso qualcosa vada storto). Pensate a bilanciare tutte le attività che fanno parte della presentazione, in modo da permettere ai giudici di comprendere la qualità dell’idea ed il futuro del business senza mostrare il progetto totalmente in attività

  • Vendi ai giudici il business non il prodotto

Focalizzarsi nel corso della presentazione troppo sul prodotto può sviare la valutazione dei giudici in merito al tuo business.
Preparare tutto nel minimo dettaglio con strategie da capogiro e quant’altro, ma durante il pitch fare l’errore di impressionarli troppo con parti meno fondamentali (la demo del prodotto o quant’altro) può essere un grave errore che ne va a discapito del business

  • Avvicina il tuo business model innovativo ad uno già ben funzionante

Durante un pitch risulta molto forte l’accostamento del proprio business model ad un altro che funziona similarmente od in un mercato differente, in quanto da la possibilità di poter comparare il funzionamento di una grande idea/attività alla tua! Ovviamente è importante, in fasi successive, riuscire a trasferire queste informazioni al potenziale investitore!

  • Parla con i tuoi potenziali clienti

Raggiungere i propri “clienti” prima di portare il progetto di fronte a degli investitori risulta molto vincente! Parlando con i clienti è facile comprendere quanto si può andare addentro o nella presentazione del prodotto o sull’utilità reale o capire anche il prezzo al quale collocare lo stesso sul mercato.

Inoltre raccogliere pareri da parte dei clienti serve molto a valutare il business model e a produrre coinvolgimento e testimonianze utilissime alla vittoria dell’evento, ma soprattutto al successo di mercato. Tenere a mente quindi di non focalizzare l’attenzione sugli utilizzatori del prodotto, ma sui clienti.

  • Fai la tua presentazione a qualcuno che non è nel tuo team

Ora una piccola lezione – abbiamo fatto un certo numero di cose per rendere Minboxed al meglio, ma non siamo stati abbastanza chiari e dettagliati da convincere i giudici.

Abbiamo mostrato la presentazione a qualcuno che non era nel nostro team prima di mostrarla ai giudici, avremmo potuto sentire i loro “Non capisco perché…”, ma non l’abbiamo fatto.
Alla fine della giornata, la tua idea sarà giudicata in base a come la comunicherai, che sia merito tuo o no.
Il tuo team avrà una visione miope sul business se non includi feedback esterni, ecco perché questa lezione è importante.

  • Individua il numero dei componenti del team e seleziona persone con competenze specifiche per il tuo progetto

Troppe persone sono difficili da gestire sia in termini di progettazione che in termini di raccolta delle idee per la presentazione finale! I team hanno tra le 6 e le 10 persone. Dopo la votazione del venerdì sera, quindi, sii già consapevole del numero e delle qualità ricercate, e non essere tropppo “restio” ad emettere un “no, grazie” se le tue risorse sono già al completo, pompando il più possibile il tuo tam, come ogni unità sia “ESSENZIALE” per raggiungere gli obiettivi!

  • Crea una strada ben definita per gli sviluppatori!

Capire come gestire il flusso di lavoro degli sviluppatori è un grande scoglio da superare!
Un sondaggio sviluppato tra i partecipanti dei passati Startup Weekend, riporta come risultato che la migliore organizzazione è definita da un numero tra i 2 ed i 3 sviluppatori: una parte si occupa del back end, un’altra del front-end, oltre che a sviluppare su carta insieme al web-designer l’immagine che verrà implementata sul web. Ovviamente queste risorse umane dovranno essere gestite in base a quella che è la vision complessiva del business… senza far perdere troppo tempo agli stessi nel far ricercare invano la soluzione al problema –> meglio il parametro : progetto –> sviluppo soluzione  che sviluppo soluzione –> per risolvere i problemi del progetto

  • Obiettivi del Team Leader: Evangelizzare!

Il leader del gruppo dovrebbe normalmente essere chi presenta l’idea con l’elevator pitch iniziale; come team leader il tuo primo obiettivo è di raccontare/evangelizzare la vision verso il team. Se i tuoi partners hanno una visione chiara, sarà più semplice lavorare in quanto ci saranno pochissime interruzioni ed un alto tasso di gestione delle proprie attività.
Il passo successivo è evangelizzare i clienti potenziali (prospects) – indottrinali e richiedere subito un loro feedback, commento o testimonianza.
Ultimi sono i giudici – il tuo lavoro è quello di evangelizzarli con una visione totale del tuo team, business, visione e prodotto per guadagnare i loro voti! Allontanati per lavorare sul prodotto e parlare ai clienti è tempo ben speso, ma il primo obiettivo rimane pur sempre quello di convincerli/evangelizzarli.